HOME > Convegni > 12° Convegno
12° Convegno

12° Convegno

27 ottobre - 3 novembre

2002

“VOI SIETE MIEI AMICI…
E VI HO COSTITUITO
PERCHÉ ANDIATE
E PORTIATE FRUTTO
E IL VOSTRO FRUTTO
RIMANGA”
(Gv 15,14.16)

Domenica 27 ottobre

S. MESSA celebrata da
S. E. Mons. Gervasio Gestori
Vescovo di S. Benedetto-Ripatransone-Montalto

INCONTRO di apertura:

” Voi siete miei amici…
e vi ho costituito perché
andiate e portiate frutto
e il vostro frutto rimanga”

prof. Nicolino Pompei
Fondatore di Fides Vita

RELAZIONE sul tema del Convegno:
don Stefano Alberto
della Presidenza di Comunione e Liberazione

Martedì 29 ottobre

“La via dei Santi, cioè degli uomini veri”:
S. Massimiliano Kolbe

RELAZIONE:
della prof.ssa Elisabetta Cassani e del prof. Nicola Celora
Curatori della Mostra “Massimiliano Kolbe”

Giovedì 31 ottobre

INCONTRO con:
Claudia Terragni
dell’Associazione “Memores Domini”

Venerdì 1 novembre

S. MESSA celebrata da
S. E. Mons. Gervasio Gestori
Vescovo di S. Benedetto-Ripatransone-Montalto

“La via dei Santi, cioè degli uomini veri”:
Nennolina

RELAZIONE:
Stefania Falasca della rivista “30 Giorni”

INCONTRO con:
i coniugi Mario e Daniela Dupuis
dell’Associazione di accoglienza “Edimar”

Jhon Stanson Band

in concerto
“Voci dall’America”

Sabato 2 novembre

INCONTRO con:
Giampiero Donnini e don Mario Malloni
del Cammino Neocatecumenale

Un popolo in Festa

Domenica 3 novembre

S. Messa celebrata da
Mons. Romualdo Scarponi
(Vicario Generale di S. Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto)

INCONTRO con:
padre Bernardo Cervellera
sacerdote del PIME

Saluto conclusivo del
prof. Nicolino Pompei
Fondatore del Movimento Fides Vita

TI CHIAMERAI PIETRA

TI CHIAMERAI PIETRA

La figura di San Pietro nel Nuovo Testamento

Qualcosa di unico è nella persona di Pietro, pur nella comunione con tutti gli Apostoli. Egli è il punto fermo e irremovibile sul quale Cristo fonda la sua Chiesa: “Ti chiamerai Cefa, cioè pietra.” La mostra propone la figura di quest’uomo che, ardente d’amore per Cristo, viene posto come segno di unità del popolo redento dal Signore.

L’ULTIMA CENA

L’ULTIMA CENA

Dal medioevo a Leonardo

Sei diversi aspetti dell’iconografia dell’Ultima Cena, partendo dalla declinazione che di essi ha fatto Leonardo nella prima opera. Il visitatore può giungere ad una riscoperta delle fonti della tradizione figurativa in un itinerario artistico che va dalla centralità di Cristo al rapporto che c’è tra l’Ultima Cena e la nascita della Chiesa.

MASSIMILIANO KOLBE

MASSIMILIANO KOLBE

Patrono del nostro difficile secolo

Padre Massimiliano Kolbe, morto ad Auschwiz il 14 agosto 1941 e proclamato Santo da Giovanni Paolo II nel 1982, si rivela una persona totalmente inserita in questo secolo contraddittorio per un dissesto che invece in lui appare pienamente ricomposto. Fedele a Cristo e alla Chiesa, al carisma francescano e alla tradizione polacca, intraprendente tilizzatore di tutte le nuove tecniche di comunicazione di massa, è stato fonte di speranza e di vita anche nel lager, consapevole di essere lì in missione, fino al gesto inconcepibile ma per lui non sorprendente di sostituirsi ad un prigioniero, per andare a morire aiutare i compagni condannati. La mostra intende mettere in luce le tappe fondamentali della vita di padre Massimiliano, dall’infanzia al periodo degli studi a Roma, dall’attività editoriale alla fondazione della “Città dell’Immacolata”, fino alla guerra e alla morte.

PRONTI, PARTENZA, … VITA!

PRONTI, PARTENZA, … VITA!

documenti e ipotesi sull’origine della vita nell’universo

La mostra intende presentare le teorie che si sono sviluppate per spiegare il fenomeno vita: come e dove ha avuto origine e come si è poi sviluppata nell’Universo. La mostra parte dall’ipotesi del Big Bang, cioè la creazione dello spazio e del tempo, per descrivere i successivi sviluppi che hanno portato dalle strutture primordiali alla formazione dell’idrogeno e dell’elio, alla separazione della luce, dalla materia al condensarsi della materia in galassie, stelle e pianeti, fino alla formazione degli elementi più pesanti (carbonio) e al loro sviluppo in un ambiente ospitale(Terra).

LE ISOLE DEL MARTIRIO

LE ISOLE DEL MARTIRIO

Da monastero a lager sovietico

La mostra è dedicata al monastero delle Solovki, trasformato nel 1920 nel lager modello di Lenin. Qui furono detenuti innumerevoli credenti, cattolici e ortodossi;K uomini che attraverso la loro umanità resero umano persino quel luogo, martiri che resero presente Cristo e permisero la vita umana nell’inferno del lager.

LA GUERRA GUERRA…

LA GUERRA GUERRA…

una necessità della storia?
a cura della Compagnia dei Tipi Loschi

Mostra sulla Prima Guerra Mondiale che ripercorre le cause, i fatti e le conseguenze che condizionarono e condizionano a tutt’oggi tutta la vita europea e mondiale del ventesimo secolo.