HOME > Tutti i Parsifal

Tutti i Parsifal

UNA VITA PER LA BELLEZZA: GAUDÌ E LA SAGRADA FAMILIA

Nell’opera il volto contemporaneo del Mistero

Grande Moratoria della strage degli innocenti

…milioni di aborti comminati a esseri umani viventi, concepiti nell’amore o nel piacere e poi destinati, in nome di una schizofrenica e grottesca ideologia della salute della Donna, che con la donna in carne e ossa e con la sua speranza di salute e di salvezza non ha niente a che vedere, alla mannaia dell’asportazione chirurgica o a quella del veleno farmacologico via pillola Ru486…

Beata Vergine Maria di Lourdes – 150° anniversario dalle Apparizioni

“I 150 anni dalle apparizioni di Lourdes ci invitano a volgere lo sguardo verso la Vergine Santa (…). Meditare sull’Immacolata Concezione di Maria è (…) lasciarsi attrarre dal «sì» che l’ha congiunta mirabilmente alla missione di Cristo, redentore dell’umanità; è lasciarsi prendere e guidare per mano da Lei, per pronunciare a propria volta il «fiat» alla volontà di Dio con tutta l’esistenza intessuta di gioie e tristezze, di speranze e delusioni, nella consapevolezza che le prove, il dolore e la sofferenza rendono ricco di senso il nostro pellegrinaggio sulla terra”. (Benedetto XVI)

Si è ritenuto opportuno soprassedere…

“A seguito delle ben note vicende relative alla visita del Papa all’Università La Sapienza di Roma che su invito del Rettore Magnifico avrebbe dovuto verificarsi giovedì 17 gennaio, si è ritenuto opportuno soprassedere. Il Papa invierà tuttavia il previsto intervento” (dalla Sala Stampa della Santa Sede).
Quanto accaduto è un fatto gravissimo che fa trasparire l’Università come la sede in cui in nome di una malsana laicità e di una ideologica cultura si è arrivati formalmente a zittire il Santo Padre!

Non chiamarmi straniero

“Un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto […]. Giuseppe, destatosi, prese con sé il bambino e sua madre nella notte e fuggì in Egitto” (Mt 2, 13-15).
“In questo dramma”, dice Benedetto XVI, “intravediamo la dolorosa condizione di tutti i migranti, specialmente dei rifugiati, degli esuli, degli sfollati, dei profughi, dei perseguitati. Intravediamo le difficoltà di ogni famiglia migrante, i disagi, le umiliazioni, le strettezze e la fragilità. La Famiglia di Nazaret riflette l’immagine di Dio custodita nel cuore di ogni umana famiglia, anche se sfigurata e debilitata dall’emigrazione”.

“Spe Salvi”

«SPE SALVI facti sumus» – nella speranza siamo stati salvati, dice san Paolo ai Romani e anche a noi (Rm 8,24). La «redenzione», la salvezza, secondo la fede cristiana, non è un semplice dato di fatto. La redenzione ci è offerta nel senso che ci è stata donata la speranza, una speranza affidabile, in virtù della quale noi possiamo affrontare il nostro presente: il presente, anche un presente faticoso, può essere vissuto ed accettato se conduce verso una meta e se di questa meta noi possiamo essere sicuri, se questa meta è così grande da giustificare la fatica del cammino. Ora, si impone immediatamente la domanda: ma di che genere è mai questa speranza per poter giustificare l’affermazione secondo cui a partire da essa, e semplicemente perché essa c’è, noi siamo redenti? E di quale tipo di certezza si tratta?

Pagina 32 di 33:« Prima...1020...2930313233
> RSS