HOME > Benvenuti nel Sito Ufficiale del Movimento Fides Vita!
La loro vita risuona come il canto di un’umanità nobile

La storia della Rosa Bianca è una storia di ragione e di fede, di amicizia e di libertà. Per questo, la vicenda di questi Amici, in un contesto totalmente diverso, continua a pro-vocare la nostra vita, a destare la nostra ragione, a sostenere la nostra fede, a richiamare la nostra amicizia, a muovere la nostra libertà.

Di te pensando al palpitar mi sveglio

“Già sul novello aprir di mia giornata incerta e bruna, te viatrice in questo arido suolo io mi pensai. Ma non è cosa in terra che ti somigli; e s’anco pari alcuna ti fosse al volto, agli atti, alla favella, saria, così conforme, assai men bella”.

Pubblichiamo il VIDEO di un breve Incontro che don Armando Moriconi ha tenuto a Recanati con un gruppo di giovani Studenti sul geniale cantore della natura umana, Giacomno Leopardi, in occasione della visita alla sua casa natale.

Un disagio che mi riguarda

Pubblichiamo il VIDEO di un intervento pubblico del nostro amico Roberto Andreucci nell’ambito di un incontro dal titolo: “Emergenza sociale: accogliere il bisogno di minori, giovani e adulti”.

“Sempre di più mi trovo a «reagire» quando sento parlare dei giovani come se fossero un «mondo a parte», un fenomeno separato da tutto il resto. Non sono una categoria sociologica da analizzare, commentare, stigmatizzare, di cui preoccuparsi o su cui porre la nostra fiducia (o sfiducia) per un futuro più (o meno) roseo…”.

Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione

“Questo itinerario, che si inserisce nel solco dell’«aggiornamento» della Chiesa proposto dal Concilio Vaticano II, è un dono e un compito: camminando insieme, e insieme riflettendo sul percorso compiuto, la Chiesa potrà imparare da ciò che andrà sperimentando quali processi possono aiutarla a vivere la comunione, a realizzare la partecipazione, ad aprirsi alla missione. Il nostro “camminare insieme”, infatti, è ciò che più attua e manifesta la natura della Chiesa come Popolo di Dio pellegrino e missionario”.

…Sì, è possibile ricominciare sempre

A S.Benedetto del Tronto, dal 9 al 15 agosto, si è tenuta l’edizione 2021 dell’Avvenimento in piazza

È possibile ricominciare sempre, perché sempre c’è una vita nuova che Dio è capace di far ripartire in noi al di là di tutti i nostri fallimenti (…)

DDL ZAN

Libertà di espressione
o reato di opinione?

 
VIDEO DELL’INCONTRO
di approfondimento, confronto e giudizio
tenutosi lo scorso 20 luglio a San Benedetto del Tronto

Beethoven: Testimone dell’espressione del Divino in sé

Ludwig van Beethoven è stato un compositore, pianista e direttore d’orchestra tedesco, una figura che ha fortemente influenzato i compositori di tutti i tempi, fino ai giorni nostri. Ai più è noto il fatto della sua sordità, che lo colpì non ancora trentenne, ma oltre il fenomeno del compositore colpito da sordità c’è l’uomo Ludwig da scoprire. Artisticamente viene considerato l’ultimo rappresentante del classicismo viennese e contemporaneamente precursore del Romanticismo.

Dalla rassegnazione alla speranza

Quando la realtà sembra (ma fino in fondo non riesce) a sopraffare il cuore.

…E poi un giorno come tanti altri, la vita di alcuni bambini e adolescenti sembra spegnersi: il loro sguardo diventa vacuo, perdono interesse nella realtà, non parlano, non bevono, non mangiano più e infine i loro occhi si chiudono. Si addormentano per mesi, per anni. Non sono in coma, non hanno malattie. Sono sani, ma cadono semplicemente e misteriosamente in una condizione prima di abulia e poi di letargo, di catatonia.

Laudato si’

“Laudato si’, mi’ Signore” , cantava san Francesco d’Assisi. In questo bel cantico ci ricordava che la nostra casa comune è anche come una sorella, con la quale condividiamo l’esistenza, e come una madre bella che ci accoglie tra le sue braccia”

UNA NOSTRA TRACCIA DI LETTURA DELL’ENCICLICA ATTRAVERSO UN INTERVENTO DI BARBARA BRACONI
Avevo letto la Laudato si’ appena era uscita e vi avevo poi lavorato particolarmente quando abbiamo realizzato la mostra “Custodi del creato”, che abbiamo presentato al 26° Convegno. Riattraversandola in queste ultime settimane…

Pensavamo una festa, fu una tragedia

La testimonianza di Eliseo Pellicciotti, uno dei feriti più gravi dell’incendio allo stadio Ballarin di San Benedetto del Tronto esattamente a 40 anni da quella domenica.

Il Dottore dei poveri

Il 30 aprile scorso presso lo Stadio universitario dell’Università Centrale del Venezuela (UCV) è stato beatificato il dottor José Gregorio Hernández, il “Dottore dei poveri”. L’ UCV è stato il luogo dove José Gregorio ha studiato e si è laureato in medicina, è stato un professore, ricercatore e innovatore della medicina stessa. José Gregorio Hernández […]