nel frammento

NUMERO 3 / ANNO 2011

SANTI DELL’UNIFICAZIONE D’ITALIA

A ragione l’Italia, celebrando i centocinquant’anni della sua unità politica, può essere orgogliosa della presenza e dell’azione della Chiesa
a cura di Paolo Vallorani

Continuando a rivolgere l’attenzione verso il Risorgimento e l’unificazione italiana, presentiamo alcuni tratti della vita della Serva di Dio Maria Clotilde di Savoia (1843-1911) e del Servo di Dio don Carlo Amirante (1852 -1934). Quale legame c’è fra due persone di cui è in atto il riconoscimento della loro santità di vita e i fatti relativi all’unità nazionale? Le esistenze di Maria Clotilde e don Carlo si sono “intrecciate” con alcuni dei momenti considerati cruciali, decisivi per l’attuazione dell’unificazione italiana e del suo completamento. I fatti di cui si darà conto, sembra siano stati “avversi” alle loro esistenze e alle loro aspirazioni profonde. Eppure considerando la vita di ciascuno di loro due, si può ricavare che essi hanno usato correttamente ed adeguatamente della loro ragione nel suo vero dinamismo – che impariamo – è solo nell’esigenza e nell’apertura a rendersi conto di ciò che incontra e in cui si imbatte nell’esperienza della realtà. Essi hanno davvero accolto ciò che si sono trovati a vivere, lì hanno incontrato il volto del Signore Gesù, lo hanno accolto, hanno aderito a Lui, gli hanno consegnato tutta la loro vita e il loro umano. Così facendo hanno contribuito a costruire una civiltà veramente adeguata agli uomini, molto più di quanto all’epoca ha fatto chi in ogni modo ha cercato di mettere “all’angolo” la Chiesa Cattolica e i suoi figli.

La Santità

Udienza del Santo Padre Benedetto XVI

13 aprile 2011

Beatificazione di Giovanni Paolo II

Omelia del Santo Padre Benedetto XVI

1 Maggio 2011

Solennità del Corpus Domini

Omelia del Santo Padre Benedetto XVI

23 giugno 2011

3_copertine

Per ricevere la rivista

“Nel Frammento” è il foglio di collegamento di Fides Vita. Per ricevere la rivista inviare una e-mail alla redazione specificando i propri dati anagrafici e l’indirizzo a cui spedirla.

È possibile sostenere la Rivista attraverso una “Donazione” (e beneficiare legittimamente delle detrazioni/deduzioni fiscali) tramite versamento su c/c postale n. 35065069 – CODICE IBAN IT 70 R 07601 13500 000035065069 – oppure su c/c bancario CODICE IBAN IT 77 G 08474 24400 000000001410 intestato ad:

Associazione Culturale Fides Vita, Via Pasubio n. 36 – 63074 San Benedetto del Tronto (AP)

Resta in contatto

Iscriviti alla Newsletter