Affidamento a Maria

È il gesto comunitario di richiamo ed educazione alla continua, necessaria e personale preghiera attraverso cui la persona, dentro la necessaria e certa custodia della comunità, viene innanzitutto richiamata all’evidenza, e a prender sempre più coscienza, della propria costitutiva dipendenza; che tutta la vita dipende da un Altro, che la possibilità e la pienezza dell’io è solo nel rapporto con il Tu, da cui tutto nasce e dipende, in cui tutto consiste e per cui tutto è fatto. (...)

Parola del papa

Angelus

18 Settembre 2022

Udienza generale

07 Settembre 2022

Visita Apostolico in KAZAKHSTAN

13 Settembre 2022

Ai Partecipanti al Congresso Internazionale dei Catechisti

10 Settembre 2022

Parsifal

Parsifal ...

Parsifal è il nome con cui abbiamo chiamato inizialmente il giornale murale che, a partire dal 1988, ha caratterizzato la nostra presenza nelle scuole e nelle università, e successivamente, questa sezione del sito che raccoglie articoli di approfondimento e giudizio. Ma perché il nome “Parsifal”? [...]

Bambini ucraini a Fano_img1_n2_2022

Un luogo umano nell'inferno della guerra

Un'esperienza scolastica con i bambini in fuga dall'Ucraina

Il video della testimonianza delle insegnanti Erika e Serena: un aiuto a considerare cosa significhi realmente accogliere ed educare.

51399681101_fb88c740cd_b

Tra le macerie la speranza

Guernica di Picasso

Attraverso l’inferno descritto da Picasso la prof.ssa Simona Cursale, docente di Storia dell’Arte, ci aiuta ad entrare nell’opera cubista

1

“Fino al dono della vita. Pakistan: terra di martirio"

Mostra esposta all'Avvenimento in piazza 2022

Proponiamo il video dell'Incontro di approfondimento tenuto nell'occasione dai curatori della mostra.

Senza-titolo-1

Fare memoria

Viaggio Apostolico in Canada

Il pellegrinaggio penitenziale in Canada di Papa Francesco - Incontro con Barbara Braconi e Paolo Vallorani

Nel Frammento

La nostra rivista

II_22_coop_xs

Continua a mostrarsi Vivo

Non farà notizia eppure è un segno di sicura speranza, qualcosa e qualcuno che, in mezzo all’inferno, non è inferno. L’ho pensato ogni volta che, in questi giorni, tra le innumerevoli notifiche che mi arrivano al cellulare, ricevevo foto e messaggi dagli amici in vacanza con gli studenti della nostra compagnia. Quelli delle medie prima, e quelli delle superiori poi. La Guerra, il Covid, i risultati delle prove INVALSI, la separazione di Francesco Totti e Ilary Blasi, le affluenze ai concerti estivi, i voti alla maturità, l’annegamento di un papà e del figlioletto a Fano, l’innalzamento delle temperature e la siccità, la tragedia della Marmolada, i genitori che chiedono ragione dei voti dei figli un mese dopo aver ricevuto la (...)

Sommario del numero

Perché questo titolo?

Il nome della nostra rivista è una declinazione di Fides Vita. Deriva da un’affermazione di San Giovanni Paolo II, a noi particolarmente cara: “La storia diventa il luogo in cui possiamo constatare l’agire di Dio a favore dell’umanità. Egli ci raggiunge in ciò che per noi è più familiare e facile da verificare, perché costituisce il nostro contesto quotidiano, senza il quale non riusciremmo a comprenderci […]. L’Eterno entra nel tempo, il Tutto si nasconde nel frammento, Dio assume il volto dell’uomo.”

Resta in contatto

Iscriviti alla Newsletter