nel frammento

NUMERO 5 / ANNO 2013

LA MANO DEL MAESTRO

Incontro con Camilian Demetrescu
di Veronica Neroni e M. Cristina Savelli

Camilian Demetrescu è un artista rumeno che alla fine degli anni ’60 scelse di vivere in Italia per sfuggire al regime comunista e poter continuare liberamente la sua opera. Di tradizione ortodossa, Camilian si è fortemente riavvicinato alla fede attirato da un Crocifisso di cui lo colpì il particolare di una mano di Gesù sulla croce a cui mancavano due dita. Nonostante l’aspra critica di grandi autori come Argan, Demetrescu lascia che la sua conversione porti un cambiamento profondo nella sua arte. Abbandonato l’astrattismo, che lo aveva portato all’apice del successo, Camilian comincia a rappresentare il Mistero fatto Carne e la Sua presenza nella storia e nella vita degli uomini, a partire dalla sua. Ormai quasi vent’anni fa, Nicolino ha conosciuto personalmente Camilian, che da tempo lo cercava per poterlo ringraziare di un suo gesto che lo aveva profondamente colpito. Risentire dalla moglie Mihaela il racconto diretto di quanto quella frase scritta da Nicolino su un cartellone pubblicitario avesse segnato il cammino umano e artistico del marito, è stata per noi una testimonianza di cosa significa essere una presenza e lasciare che il Signore ci usi come Suoi strumenti come Egli vuole. Attraverso il racconto di alcune amiche, che recentemente si sono recate a Gallese per visitare la mostra “Sogni nel cassetto” organizzata da Mihaela Demetrescu per ricordare il marito e mostrare sue opere inedite o incompiute, incontriamo la testimonianza di quest’uomo e del suo legame con Nicolino e quindi con tutta la nostra Compagnia.

Alla Plenaria del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione

Discorso di Papa Francesco

14 ottobre 2013

Udienza Generale

Papa Francesco

16 ottobre 2013

3_copertine

Per ricevere la rivista

“Nel Frammento” è il foglio di collegamento di Fides Vita. Per ricevere la rivista inviare una e-mail alla redazione specificando i propri dati anagrafici e l’indirizzo a cui spedirla.

È possibile sostenere la Rivista attraverso una “Donazione” (e beneficiare legittimamente delle detrazioni/deduzioni fiscali) tramite versamento su c/c postale n. 35065069 – CODICE IBAN IT 70 R 07601 13500 000035065069 – oppure su c/c bancario CODICE IBAN IT 77 G 08474 24400 000000001410 intestato ad:

Associazione Culturale Fides Vita, Via Pasubio n. 36 – 63074 San Benedetto del Tronto (AP)

Resta in contatto

Iscriviti alla Newsletter